Salvataggio

Combina una “marachella”, la madre lo rimprovera: ragazzino minaccia di lanciarsi dal tetto della scuola

istituto livio tempesta catania
19 dic 2016 - 19:25

CATANIA - Ha minacciato di gettarsi giù dal tetto della scuola, un alunno dell’I.C.S. “Livio Tempesta”, sito in via Gramignani 97. 

La vicenda è avvenuta nella tarda mattinata di oggi quando il personale del Commissariato della Polizia di Stato di San Cristoforo e delle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, è stato avvertito di quanto stava accadendo.

Prontamente intervenuti sul posto, gli operatori, raggiunto il tetto con non poche difficoltà, anche in considerazione delle condizioni metereologiche, hanno individuato il ragazzino e con la massima rapidità sono riusciti ad afferrarlo, bloccandolo, riuscendo pian piano a rassicurarlo.

Sul posto è stato richiesto anche l’ausilio dei Vigili del Fuoco e con l’utilizzo di un “braccio meccanico con cesto” si è proceduto a far scendere il ragazzino dal tetto, in tutta sicurezza.

Nello specifico, tutto era scaturito dal rimprovero della madre del ragazzino, convocata a scuola, per un comportamento non adeguato del figlio poco prima nell’istituto.

Il ragazzino, nonostante l’errore commesso, si è mostrato ancora riluttante nei confronti della madre ma, grazie all’intervento di un parente, è riuscito a chiarirsi con la genitrice.

Si è trattato di un intervento sicuramente molto delicato per i poliziotti intervenuti, che sono comunque riusciti ad operare in condizioni di sicurezza per il ragazzino. Tutta la vicenda è stata costantemente seguita dal dirigente del Commissariato San Cristoforo, presidio di polizia al centro del quartiere e punto di riferimento per gli abitanti.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento