Droga

Coltivavano piantagione in villa sequestrata: arrestati due palermitani

villa-sequestrata
20 ott 2016 - 19:17

PALERMO – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Palermo hanno arrestato due palermitani, Filippo Argano e Stefania La Barbera, entrambi 37enni, con l’accusa di produzione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio nonché di furto aggravato continuato di energia elettrica in concorso.

filippo-arganostefania-la-barbera

Gli agenti impegnati in un servizio di controllo del territorio in via di Grotte a Partanna, nel quartiere Mondello, hanno avvertito un forte odore di marijuana proveniente da una villa sottoposta a sequestro preventivo per abuso edilizio.

Dopo aver bussato diverse volte senza ottenere alcuna risposta, i carabinieri hanno deciso di entrare per un semplice controllo, approfittando di una finestra lasciata aperta.

I sospetti dei Carabinieri sono stati confermati dalla scoperta di una serra indoor di cannabis, situata al primo piano, composta da ben 102 piante in altrettanti vasi, mentre al piano terra vi erano delle piante in essiccazione e tutto l’occorrente quale fertilizzante e vasi con terriccio.

erba-sequestrata

La piantagione e quanto presente era alimentato grazie ad un allaccio abusivo alla rete elettrica, così come constatato dai tecnici verificatori dell’E.N.E.L. che, scoperto lo stratagemma, hanno tempestivamente interrotto il collegamento.

Durante le varie attività di perquisizione e di sequestro, i due, i cui documenti erano già stati trovati all’interno dell’abitazione, sono giunti nella villa trovandosi di fronte i carabinieri. Accompagnati in caserma, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria sono stati tratti in arresto e ristretti ai domiciliari in attesa di convalida.

Carlo Marino



© RIPRODUZIONE RISERVATA