Perquisizione

Allaccio abusivo alla rete pubblica per coltivare cannabis: in manette 32enne

SONY DSC
6 mar 2017 - 11:03

PARTINICO - I carabinieri della compagnia di Partinico hanno arrestato, con l’accusa di illecita coltivazione di sostanze stupefacenti, L.R. 32enne di Partinico, agricoltore incensurato.

Nella mattinata di sabato scorso, durante una perquisizione domiciliare nell’abitazione dell’uomo, in contrada San Carlo di Partinico, i carabinieri hanno scoperto una serra artigianale, con sistema di areazione e illuminazione alimentata tramite un allaccio abusivo alla rete pubblica.

All’interno della serra sono state trovate e poste sotto sequestro 107 piante di cannabis indica dell’altezza media di 40 cm circa, coltivate in vasi di plastica.

Nel corso dell’operazione, gli uomini dell’Arma hanno, inoltre, accertato che l’abitazione era alimentata da un allaccio abusivo alla rete pubblica e, pertanto, hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà per furto aggravato di energia elettrica della moglie, proprietaria dell’immobile, V.N., 38enne di Partinico, casalinga.

Su disposizione dell’autorità giudiziaria, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA