Confisca

Colpo da 25 milioni di euro al calcestruzzo di Cosa Nostra. Aggredito patrimonio imprenditore Missuto

dia
10 mag 2016 - 08:32

GELA - Colpo al calcestruzzo di Cosa nostra.

La Direzione investigativa antimafia di Caltanissetta ha eseguito la confisca di beni per 25 milioni di euro nei confronti dell’imprenditore Sandro Missuto, 36enne di Gela, indiziato di appartenere all’organizzazione mafiosa degli Emmanuello.

Oggetto del provvedimento, emesso dalla Corte d’appello nissena su proposta dal direttore della Dia, due imprese attive nel settore della produzione, trasporto e fornitura di calcestruzzo, demolizione di edifici e sistemazione del terreno, nonché beni mobili ed immobili, tutti ubicati a Gela.

IN AGGIORNAMENTO

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA