Violenza sessuale

Codacons e Miss Italia insieme per uno sportello antistalking

A destra il segretario nazionale Codacons, Francesco Tanasi
A destra il segretario nazionale Codacons, Francesco Tanasi
30 ago 2016 - 17:08

CATANIA - Codacons, Miss Italia e l’associazione Utenti dei servizi radiotelevisivi scendono in campo a difesa delle donne vittime di atti persecutori che spesso sfociano in vere e proprie brutalità.

“L’iniziativa – ha spiegato Francesco Tanasi, segretario nazionale Codacons – intende offrire gratuitamente consulenze legali e psicologiche per aiutare le vittime a liberarsi dal terrore e dall’ansia che troppo spesso si manifestano in coloro che vengono fatti oggetto di condotte persecutorie. Abbiamo organizzato un’equipe multidisciplinare formata da operatori del settore forense (avvocati, psicologi, criminologi, medici legali, informatici, investigatori) che opera sul territorio nazionale”.

Il team Antistalking, che risponde al numero verde 800 199641, proprio per la sua composizione fornirà una valutazione completa e interdisciplinare del caso a tutte le vittime che contatteranno i consulenti Codacons.

“L’obiettivo dello sportello antistalking – ha concluso Tanasi – è fornire in maniera capillare ed il più rapidamente possibile un supporto psicologico, giuridico e medico necessario per chi è gravato dall’assedio di uno stalker. Agire tempestivamente ed evitare errori nell’approccio a questo tipo di scenari si è rivelato un fattore di importanza cruciale nella soluzione dei vari casi giunti all’attenzione degli esperti del Codacons. Da qui la decisione di fornire un servizio di supporto alle vittime facilmente accessibile e tempestivo”.

Francesco Tanasi (1)

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA