Blitz

Cocaina e Marijuana, soldi a pioggia nelle tasche dei Cambria: le intercettazioni

intercettaizoni
17 mar 2016 - 14:28

CATANIA – Dall’Aspromonte a Bovalino e da Napoli a Catania, un lungo giro a bordo della sua Ford Kuga, alla ricerca della droga. Andrea Cambria non stava nello stesso posto per più di 24 ore per paura di essere intercettato e cambiava ripetutamente le schede telefoniche, ma alla fine la sua cella telefonica è stata agganciata dagli investigatori.

Dal cibo alla moda ma si parlava di droga. “Tre dell’Emporio e due della Versace; ho prenotato dieci arancini anche per te”.

Dietro queste parole in codice si nascondeva il vero commercio della famiglia: cocaina e marijuana… soldi a pioggia per tutti.

 Acquistavano la droga ogni 15-20 giorni. La vendevano quotidianamente e a fine serata contavano i guadagni che venivano distribuiti in famiglia. 

Oltre ai figli, poi c’era lei la moglie di Andrea in prima linea nella gestione di questo business

“Nike”, “Armani”, “Giubotti”, parliamo sempre di conversazioni in codice. Ma a scoperchiare il vaso di pandora sono state le dichiarazioni del collaboratore di giustizia Domenico Querulo che li ha incastrati.

Vittoria Marletta



© RIPRODUZIONE RISERVATA