Commemorazione

La città di Catania ricorda l’ispettore Filippo Raciti a 8 anni dalla sua scomparsa

20150202_093655
2 feb 2015 - 11:28

CATANIA - La città di Catania si sveglia ricordando l’ispettore Filippo Raciti.

Una sentita cerimonia nel piazzale antistante lo stadio Angelo Massimino, ha riportato alla memoria la notte del 2 febbraio del 2007, quando, in occasione del derby Catania-Palermo, l’ispettore capo della Polizia di Stato, medaglia d’oro al valore civile, ha perso la vita.

Ancora oggi, dopo 8 anni dalla sua scomparsa, resta vivo il ricordo di un uomo integerrimo dedito al lavoro e all’impegno sociale. Un esempio di abnegazione e coraggio nella loro massima espressione.  Valori che il tempo non potrà mai cancellare.

È stata deposta, questa mattina, una corona di alloro sul monumento a lui dedicato, tra la commozione generale dei parenti, della vedova Marisa Grasso e di quanti hanno voluto rendergli omaggio.

Erano presenti le massime autorità locali e regionali, il sindaco Enzo Bianco, il questore Marcello Cardona, oltre ai massimi esponenti della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza e dei Carabinieri.

Nel duomo di Acireale è stata celebrata dal cappellano della Polizia di Stato, inoltre, una messa in suffragio dell’ispettore Raciti.

Ecco come hanno trattato l’argomento nel servizio di Vittoria Marletta sulle immagini di Guido Messina per i telegiornali di VideoMediterraneo:

 

 

Commenti

commenti

Marco Bua



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento