Comune

Cimitero di San Gregorio: al via lavori per la costruzione di nuovi 48 loculi

Comunicato stampa-304- inizio lavori al cimitero
16 lug 2015 - 16:36

SAN GREGORIO - Finalmente, dopo aver esperito tutte le procedure amministrative, l’Amministrazione comunale ha dato il via ai lavori nel cimitero di San Gregorio per la costruzione di quarantotto nuovi loculi. Questi primi manufatti saranno a disposizione solo per i decessi che potrebbero avvenire durante l’anno (nel Comune se ne verificano circa ottanta ogni anno). Si tratta di un primo lotto il cui introito si aggiungerà ai fondi per la costruzione di altri novantasei loculi. Questa operazione, che segue altri piccoli interventi effettuati dall’Amministrazione Corsaro sin dal suo insediamento, anticipa quella che prevede la costruzione di nuovi colombari che daranno posto a 504 loculi, progetto già approvato. In questo caso, i cittadini potranno accedere all’acquisto dei loculi anche in vita.

La programmazione segue il suo corsoha spiegato il sindaco, Carmelo Corsaro -. Questo può essere considerato un primo tassello consistente che vede il cimitero fra le priorità della nostra Amministrazione. Stiamo provvedendo per una regolamentazione del sito e dei suoi limiti e confini”.

Di fatto, sin da subito, l’Amministrazione Corsaro è intervenuta nel cimitero con un vero e proprio restyling. È stata restaurata la Cappella di San Giuseppe convertita anche in ossuario; ripresi i cornicioni di alcuni colombari, costruite tombe a terra.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 pensieri su “Cimitero di San Gregorio: al via lavori per la costruzione di nuovi 48 loculi

  1. Massimo Arcidiacono

    certo che ci vuole prorpio un bel coraggio a vantarsi di stare lavorando per il paese e il bene dei cittadini,ma dove vive il sindaco Corsaro e la sua giunta?di quale paese parlano? San Gregorio ormai è un paese rovinato,sporcizia ed erbacce la fanno ormai da padroni,servizi zero non funziona nulla,sembriamo un paese da terzo mondo!regna il caos più totale in paese si è avuto anche l’insediamento di un Commissario ad acta per il PRG,cosa altro dovrà succedere prima che l’ammistrazione si renda conto di non essere in grado di svolgere il suo ruolo? e comunque la storia che i 48 manufatti come vengono chiamati saranno a disposizione per i decessi che si potrebbero verificare nell’immediato è una grandissima bufala e ben chiaro a disposizione di chi saranno!

Lascia un Commento