Cerimonia

Al cimitero di Monreale il 30° anniversario dell’uccisione di Giacone

SONY DSC
17 nov 2016 - 17:03

MONREALE – Oggi ha avuto luogo al cimitero di Monreale la cerimonia in occasione del 30° anniversario dell’eccidio in cui rimase ucciso il carabiniere Rosario Pietro Giacone, vittima della mafia, il 17 novembre 1986.

Presenti alla commemorazione i familiari, l’arcivescovo di Monreale mons. Michele Pennisi, il comandante dei carabinieri di Palermo Antonio Di Stasio, il sindaco Pietro Capizzi.

Il 17 giugno 1980, mentre prestava servizio come carabiniere, Giacone si trovò coinvolto in un conflitto a fuoco con una banda che aveva assaltato la cassa del mercato ortofrutticolo durante il quale perse la vita Aurelio Bonanno.

Sei anni dopo Giacone fu assassinato con quindici colpi di pistola da tre malviventi mentre guidava la propria autovettura in via Giuseppe Verga. Nel 1993 la Corte d’Assise di Palermo ha stabilito che l’omicidio era stato commesso per vendicare la morte di Bonanno.  

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA