Controlli

Chiusa la casa di riposo “Villa Garofalo”, 30 anziani trasferiti in altre strutture

anziani
19 ott 2016 - 09:31

RAGUSA - Chiusa, dai Carabinieri del NAS e del Comando Provinciale di Ragusa, una casa di riposo per anziani priva di autorizzazione comunale e dell’iscrizione all’albo comunale.

Il provvedimento di chiusura, emesso dal sindaco di Ragusa, è stato disposto a seguito di un controllo eseguito dagli stessi Carabinieri nel corso dell’estate, nell’ambito dell’operazione, a livello nazionale, denominata “Estate tranquilla 2016”, organizzata dal Comando Carabinieri Tutela della Salute.

Nel corso di tale controllo è emerso che la casa di riposo denominata “Villa Garofalo”, sita a Ragusa e gestita da D.V.G. di anni 69, era priva sia dell’autorizzazione comunale che dell’iscrizione all’albo prevista per i gestori di tale attività dalla legge Regionale n° 22 del 1986.

Per tale motivo gli stessi militari hanno inoltrato al sindaco una dettagliata segnalazione con cui evidenziavano tutte le irregolarità riscontrate nel corso del controllo, a seguito della quale il primo cittadino ha emesso un’ordinanza di chiusura dell’attività.

Al momento della chiusura, all’interno della struttura, erano presenti 30 anziani ospiti, che sono stati trasferiti in altre idonei complessi assistenziali, in maniera tale da non lasciarli privi di qualunque assistenza sanitaria.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA