Rifiuti

Chiude la discarica Oikos di Motta S. Anastasia

rifiuti
7 giu 2016 - 19:53

MESSINA - Chiude i battenti la discarica Oikos di Motta S. Anastasia e Catania e Messina rischiano una crisi igienico-sanitaria.

La Regione non ha prorogato l’autorizzazione al conferimento rifiuti determinando l’inevitabile chiusura del centro di raccolta.

Il commissario di Messinambiente Giovanni Calabró, esprimendo viva preoccupazione per i giorni a venire, ha pertanto scritto all’amministrazione comunale, responsabile del conferimento rifiuti nella discarica, per chiedere quali siano i tempi necessari alla soluzione del problema per scongiurare l’emergenza in città. 

E in merito alla chiusura della discarica di Motta Sant’Anastasia, l’assessore all’Ambiente del Comune di Messina, Daniele Ialacqua, dichiara che “tale provvedimento è originato dal mancato rinnovo della proroga dell’autorizzazione al conferimento dei rifiuti in discarica poiché è stato superato il termine massimo di durata dell’ordinanza contingibile ed urgente, ex art. 191. L’assessore regionale Vania Contraffatto attende l’ok dal Ministero dell’Ambiente per evitare un’emergenza in questo settore. Tengo a precisare che la chiusura della discarica di Motta Sant’Anastasia riguarda non soltanto la città di Messina ma una vasta area dell’isola, poiché in quel sito conferiscono i rifiuti circa cento Comuni”.

Anche il sindaco di Catania Enzo Bianco si è immediatamente mobilitato. E dal Ministero dell’Ambiente ha ricevuto l’assicurazione che la discarica riaprirà presto, certamente entro domani.

 

Daniela Torrisi



© RIPRODUZIONE RISERVATA