Disgrazia

Cavallo morto in piazza Verdi a Palermo. Colpa del nuovo percorso?

Cavallo morto in piazza Verdi di Palermo
Cavallo morto in piazza Verdi di Palermo
30 set 2016 - 19:39

PALERMO – Questo pomeriggio un cavallo è morto, crollando a terra, in piazza Verdi. Era attaccato ad una carrozza usata per i giri turistici quando il cocchiere che aveva appena terminato il giro previsto dal Comune, con tanto di vicoli stretti, strade in salita e asfalto dissestato ha visto improvvisamente l’animale accasciarsi a terra.

Sul posto è intervenuta la Polizia Municipale che ha verificato che l’animale deceduto era quello indicato nell’autorizzazione rilasciata dall’amministrazione. Il cavallo della Cooperativa Tinacria è morto per infarto.

Queste le conseguenze di quello che è stato deciso lo scorso maggio, quando alle carrozzelle è stato vietato l’attraversamento di corso Vittorio Emanuele. Nonostante le numerose proteste e i sit in dei lavoratori, l’amministrazione ha comunque optato per un percorso alternativo che va pienamente contro la salute degli animali.

Nel caso specifico si trattava di un cavallo giovane che a dispetto dell’accaduto era stato considerato dall’Asp in perfette condizioni; è stato infatti sottoposto per tutta l’estate a pesanti sforzi. 

Gli stalli disposti dal Comune sono tutti al sole e all’aperto e quando i cocchieri spostano i propri animali vengono multati. L’accaduto era purtroppo inevitabile e a detta del presidente di Confartigianato Nunzio Reina “quello stabilito dall’amministrazione comunale non è un percorso sostenibile”.

La richiesta è quindi quella di trovare una soluzione alternativa per i cocchieri prima che episodi di questo genere possano ripetersi e portare a spiacevoli conclusioni come nel caso in questione.

 

 

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA