Sicurezza

Catania, Siap: chiesta più PolStrada sulla s.s.417 e in tangenziale ovest

polizia
30 ott 2014 - 06:00

CATANIA - Un apposito incontro, con il dirigente della Polizia Stradale di Catania, si è svolto con il segretario Siap Catania, finalizzato ad esprimere preoccupazione riguardo la sicurezza degli equipaggi della PolStrada, impegnati nella provincia catanese.

Troppi furbetti e poche pattuglie. Spesso questi equipaggi devono operare isolati e in determinate circostanze anche senza collegamenti radio.

Lo sforzo dei pochi equipaggi non è più sostenibile e pertanto l’auspicio è nell’immediata implementazione delle pattuglie, in particolar modo sulla Tangenziale Ovest e sulla strada statale 417, conosciuta tristemente come strada della morte.

Il distaccamento di Caltagirone, a cui spetta il compito di vigilare questa arteria, un tempo forte di 26 agenti, ha avuto una diminuzioni del 50%, a fronte dell’aumento del traffico e alla presenza del CARA Mineo. Quest’ultima struttura, infatti, produce la circolazione sulla strada di numerosi migranti appiedati e non, ma soprattutto, è meta di altri soggetti stranieri che andrebbero costantemente controllati.

Diversa la situazione della Tangenziale, che necessita di almeno due equipaggi per turno anziché dell’attuale singola pattuglia che deve: percorrere l’intero itinerario di 25 km, fare attenzione alle rapine presso le stazioni di servizio, intervenire per gli incidenti e naturalmente multare gli indisciplinati. La situazione però, con l’aumento di conducenti privi di coperture assicurative, impone lunghe pause alla sola pattuglia che spesso ricorre all’aiuto dei colleghi dei distaccamenti Caltagirone e Randazzo per gli interventi di supporto, lasciando sguarniti i territori di competenza.

Il Siap ha inviato una articolata nota di protesta al Dipartimento della P.S., ma allo stesso tempo ha ricevuto assicurazioni dal Dirigente dell’implementazione di orari di lavoro straordinari per rinforzare i dispositivi e al ricorso eccezionale di personale d’ufficio per formare altri equipaggi. Naturalmente, in considerazione all’importate e delicato lavoro che la Polizia Stradale svolge per i cittadini, la soluzione emergenziale deve essere sostituita da interventi ordinari al più presto. Troppi incidenti e irregolarità comportamentali, soprattutto da coloro che tranquillamente sfrecciano nelle corsie di emergenza.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento