Lilt

A Catania la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica 2016

Mostra
12 mar 2016 - 18:27

CATANIA – Inizia domani la Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica 2016 della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

La mia ricetta della salute? La prevenzione! – Mangio sano, faccio sport, non fumo e non bevo alcolici”: è questo lo slogan della quindicesima edizione della campagna di sensibilizzazione attiva in tutta Italia, che prevede sette giorni di informazione sulla prevenzione, l’arma più efficace nella lotta al cancro.

In prima linea per la promozione di una sana alimentazione e di uno stile di vita corretto la madrina dell’evento, Anna Tatangelo, che accompagna ormai da tempo la LILT nella diffusione del messaggio della prevenzione oncologica.

La LILT di Catania, naturalmente, accoglie l’invito e da domani sarà impegnata nella diffusione di questo messaggio, offrendo nelle piazze bottiglie di olio extravergine di oliva, noto per le indiscusse qualità protettive nei confronti dei vari tipi di tumore e parte integrante della dieta mediterranea, riconosciuta dall’UNESCO “patrimonio immateriale dell’umanità”.

Il primo appuntamento sarà domani a Belpasso, dove i volontari della locale delegazione LILT saranno in piazza Stella Aragona, mentre, domenica 20 marzo, a chiusura, le bottiglie di olio extravergine di oliva verranno offerte proprio a Catania, in piazza Giovanni Verga.

Sarà possibile, inoltre, acquistare le bottiglie e diventare soci della LILT tramite una piccola donazione e ricevere un opuscolo ricco di informazioni sui corretti stili di vita, contenente i preziosi consigli degli esperti e “le ricette della salute” dello Chef stellato Heinz Beck.

“Aiutateci per potervi aiutare – dice il presidente della Lega Italiana per la Lotta contro i tumori di Catania e provincia, Carlo Romano – perché condividere il percorso della LILT significa un piccolo, ma efficace, gesto nella battaglia contro le malattie oncologiche. Diventare nostro socio significa fare una scelta di campo, sostenere la prevenzione e mostrare un concreto gesto di solidarietà”.

 

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA