Criminalità

Catania, sequestro di beni per un milione di euro a Carmelo Scuderi

20151028_111755
28 ott 2015 - 10:10

CATANIA – Il suo non è un volto nuovo alle forze dell’ordine. Parliamo di Carmelo Scuderi, l’imprenditore 54enne, arrestato nel settembre scorso con l’accusa di usura ed estorsione, che dal 2007 fino ad oggi aveva accumulato beni per un valore di un milione di euro.

Si tratta di una vera e propria fortuna: nella lunga lista, infatti, compaiono le ben avviate attività commerciali il “Chiosco Cristiano” e  la pizzeria da asporto “Chiamami Pizza” proprio nella frazione di Mascalucia. A queste si aggiungono un terreno agricolo di un ettaro ed alcuni beni mobili come una motocicletta BMW GS 1200, una smart e una mini cooper modello countryman, tutte intestate ai familiari.

In soldoni il pluripregiudicato si dichiarava quasi nullatenente e poi invece gestiva ed amministrava una vera e propria compagine commerciale.

Estorsione, spaccio di stupefacenti, usura, il suo pane quotidiano. “Melu u lentinisi” è un personaggio si spicco all’interno di “cosa nostra catanese” e solo grazie alle attente indagini delle forze dell’ordine oggi tutto l’impero sembra sgretolarsi sui propri stessi pilastri.  

 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento