Mafia

Catania: sequestrati beni per 700 mila euro alla famiglia Ragaglia

ragaglia
23 set 2016 - 08:38

CATANIA – Circa 700 mila euro sono stati sequestrati a Francesco Rosta, 74 anni e capo mafioso della famiglia “Ragaglia”, che domina il territorio di Randazzo.

rosta-francesco-foto

Francesco Rosta, 74 anni

Dalle prime ore della mattinata, infatti, il personale della Direzione Investigativa Antimafia di Catania sta lavorando in esecuzione del mandato emesso dal Tribunale di Catania – Sezione Misure di Prevenzione – su proposta avanzata dal Direttore della D.I.A., Nunzio Antonio Ferla, in sinergia con la Direzione Distrettuale Antimafia di Catania diretta dal Procuratore Carmelo Zuccaro.

La famiglia Ragaglia è collegata a quella dei “Laudani” di Catania.

In sostanza sono stati sequestrati una società operante l’attività di foraggio e un allevamento di capi di bestiame, ma anche tre immobili, una macchina di grossa cilindrata, conti correnti e altri rapporti finanziari ancora da quantificare.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA