Donazione

Catania, il sangue si tinge di rossazzurro…

calciocatania donazione sangue
10 set 2015 - 16:58

CATANIA - Il sangue si tinge di rossazzurro. Anche la squadra del Calcio Catania si dimostra sensibile al problema sociale della donazione del sangue, nell’ambito della campagna di sensibilizzazione promossa dall’Arnas Garibaldi. Dopo l’appello lanciato nei mesi scorsi da Giorgio Santonocito, direttore generale dell’Azienda ospedaliera, ai dipendenti interni e a tutta la cittadinanza, arriva il turno dei giocatori del Calcio Catania, che questa mattina si sono recati nella Sala Dusmet del Garibaldi-Centro, prestandosi alla nobile causa della donazione. A fare gli onori di casa il direttore generale, che ha accolto l’allenatore della squadra, l’ex azzurro Giuseppe Pancaro, e alcuni giocatori della rosa, tra cui Giuseppe Russo, Mattia Rossetti, Andrea De Rossi, Tino Parisi, Fabio Scarsella, Maks Barisic, Leonardo Nunzella, accompagnati dal direttore sportivo Marcello Pitino e dal dirigente Giuseppe Franchina. Tra i presenti anche il direttore dell’Unità operativa di Medicina Trasfusionale, Santi Sciacca, da sempre in prima linea nell’attività di informazione.

pancaro dona sangue

 

In Sicilia l’emergenza sangue stenta a diminuire, con un fabbisogno di prelievi ben superiore rispetto all’effettiva raccolta, non solo nei casi di pronto intervento ma soprattutto per quelle patologie che necessitano di sangue appena donato, come nel caso della talassemia e della drepanocitosi. “La campagna di sensibilizzazione indetta dal Garibaldispiega Giorgio Santonocitonon è soltanto un atto di civiltà e solidarietà, ma anche un modo di educare alla prevenzione. La nostra azienda, infatti, è l’unica che consente, al momento della donazione, di verificare l’indice di rischio cardiovascolare, utile per capire se si è predisposti a eventi quali ictus o infarto”.

A unirsi alle parole di Santonocito, anche Pancaro e Pitino, certi che la donazione sia un fatto positivo per tutti, sia per chi dona che per chi riceve. Alla fine dell’appello lanciato alla stampa, i presenti si sono spostati al Centro raccolta sangue dell’ospedale, in cui si sono sottoposti ai prelievi.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento