Convegno

Catania, riflettori sulla tutela del diritto alla salute dei carcerati

carcere-torino
10 giu 2017 - 18:13

CATANIA - “Diritto alla salute del detenuto: nuova realtà per le Asp siciliane” è il tema del Convegno in programma a Catania, il 12 giugno, a partire dalle ore 9.00, nell’Aula Coro di Notte del Monastero dei Benedettini. L’appuntamento è patrocinato dalla Regione Sicilia, dalla Società italiana di farmacia ospedaliera e dei servizi farmaceutici delle Aziende sanitarie (Sifo), e dall’Asp di Catania.

Responsabile scientifico dell’evento è la dott.ssa Maria Anna D’Agata, presidente della sezione siciliana Sifo e direttore UOC Vigilanza farmaceutica ed Ispezione dell’Asp di Catania. «Con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 1° aprile 2008, le competenze sanitarie della popolazione detenuta sono state trasferite dal Ministero della Giustizia al Servizio Sanitario Nazionale e ai Servizi Sanitari Regionali, con questo convegno vogliamo – spiega - favorire il confronto fra le diverse istituzioni coinvolte e tracciare, nella peculiarità del contesto e della popolazione carceraria, linee d’indirizzo per la governance anche attraverso l’uniformità nelle procedure delle diverse aziende sanitarie».

Due le sessioni di lavoro previste. Nella I sessione (dalle ore 9,30 alle ore 14,00) saranno approfonditi, con specialisti ed esperti, gli aspetti clinici del “diritto alla salute del detenuto”. Nella seconda sessione (dalle ore 15.00 alle ore 18.00), si discuterà il ruolo delle istituzioni nella tutela del diritto alla salute del detenuto. Prevista la partecipazione ai lavori della II sessione (secondo il programma) del prof. Francesco Basile, magnifico rettore dell’Università di Catania; dell’on. Baldassarre Gucciardi, assessore regionale alla Salute; del dott. Carmelo Zuccaro, procuratore della Repubblica di Catania; del dr. Giuseppe Giammanco, direttore generale dell’Asp di Catania; della dott.ssa Elisabetta Zito, direttore della Casa circondariale di Catania (Piazza Lanza); del dott. Gianfranco De Gesu, provveditore regionale dell’Amministrazione penitenziaria; del dott. Carmelo Giongrandi, presidente del Tribunale di Sorveglianza di Catania.

Concluderà i lavori il sottosegretario alla Giustizia, Cosimo Ferri.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA