Immigrazione

A Catania e a Ragusa catturati due scafisti

MIGRANTI
21 mar 2015 - 11:53

CATANIA - Gli sbarchi nelle zona etnea e iblea non mancano e con l’arrivo della primavera molto probabilmente – secondo le stime di Frontex – aumenteranno.

Nella mattinata di ieri, è giunta a Catania un’unità della Guardia Costiera, la Dattilocon a bordo 398 migranti, tutti provenienti dall’Africa subsahariana con quattro gommoni, soccorsi il 19 marzo scorso nell’ambito di tre distinti eventi  (2 dei gommoni sono stati soccorsi nel medesimo evento).

Malle Cissokho

Malle Cissokho

 

Le immediate attività investigative condotte dalla Sezione “Criminalità Straniera e Prostituzione”, svolte in collaborazione con la Guardia Costiera, hanno portato al fermo di un senegalese Malle Cissokho, di 37 anni, che era alla guida di un gommone di 10 metri circa, privo di bandiera e sigla di identificazione, su cui viaggiavano 96 migranti.

Abdourahmane Niang

Abdourahmane Niang

 

Le indagini sono proseguite per giungere alla identificazione degli scafisti delle altre imbarcazioni e il personale di polizia ha raggiunto Ragusa, dove erano stati trasferiti parte dei migranti.

Nel centro ibleo con la collaborazione con personale della Squadra Mobile di Ragusa, è stato identificato Abdourahmane Niang, di 23 anni, conducente di un gommone di 12 metri circa, anch’esso privo di bandiera e sigla di identificazione, su cui viaggiavano 101 migranti.

I fermati sono stati condotti rispettivamente presso la casa circondariale di Catania “Piazza Lanza” e quella di Ragusa, a disposizione delle rispettive autorità giudiziarie.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento