Controlli

Catania, la polizia rastrella le zone calde: Librino, Picanello, San Cristoforo e Zia Lisa

Alfa_Romeo_159_Sportwagon_della_Polizia_Stradale
17 lug 2015 - 12:50

CATANIA - La polizia etnea, su input del questore Marcello Cardona, ha messo in campo un controllo straordinario del territorio con diversi posti di controllo in viale Moncada, in via Aci Castello, via Acque Casse e nelle zone limitrofe.

Inoltre è stato scandagliato il quartiere Librino con l’ausilio di un’unità cinofila per contrastare lo spaccio di droga in particolare nelle zone del tristemente noto “palazzo di cemento” e sono stati perquisiti diversi pregiudicati e ispezionati alcuni spazi condominiali comuni, come androni e ascensori.

Nel corso del tempo diversi sono stati gli intercapedini dove gli agenti hanno trovato ingenti quantitativi di droga occultati.

Un servizio analogo è stato messo in campo anche a Picanello e a San Cristoforo dove sono state denunciate 4 persone ed effettuate 6 perquisizioni.

Il rastrellamento delle “zone calde” è continuato in via Zia Lisa, nei pressi del cimitero, ma qui la situazione si è improvvisamente movimentata: un’autovettura Audi A4, a fortissima andatura, ha attraversato pericolosamente gli incroci rischiando di investire i pedoni.

Il veicolo è stato immediatamente inseguito, raggiunto e bloccato dagli agenti: a bordo vi erano 2 cittadini di nazionalità serba, completamente ubriachi che avevano anche 2 dosi di cannabis.

I due avevano numerosi precedenti e, in particolare, il conducente, era destinatario di un provvedimento di espulsione, è risultato positivo al controllo dell’alcol test e, pertanto, è stato denunciato e per entrambi sono stati avviati i provvedimenti di espulsione.

 

Commenti

commenti

Andrea Sessa



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento