Burocrazia

Catania, “passoporto subito”: la questura ricorda la procedura online

volante-questura-550
24 lug 2015 - 16:09

CATANIA - La procedura “passaporto subito”, avviata il 6 luglio scorso, sta ottenendo consenso unanime da parte dell’utenza, stupita dell’efficienza e della rapidità del servizio reso.

Ad oggi, sono state 77 le mail ricevute e solo 5 non sono state corrisposte per mancanza dei requisiti richiesti per fruire della procedura.

Tuttavia, se si confronta il precedente dato con le istanze introitate di persona (il solo 16 luglio scorso, lo sportello ha introitato 42 istanze) emerge con chiarezza che la procedura non è ancora conosciuta, e quindi usata, dalla maggior parte dei viaggiatori.

Nel ricordare che il servizio consiste nella possibilità che viene offerta al cittadino di utilizzare un applicativo internet per “interfacciarsi” con uno sportello virtuale, attivo presso l’Ufficio passaporti della Questura, presso il quale sono veicolate le istanze, in modo che dopo le procedure on line, la “presenza fisica” del richiedente è richiesta solo nell’unica fase finale, la cui conclusione prevede il rilascio del titolo di viaggio, si ribadisce che in questa fase, il servizio è disponibile per i residenti nel comune di Catania e nei comuni della provincia, ad eccezione di quelli ricadenti nel comprensorio dei Commissariati Distaccati di Adrano, Acireale e Caltagirone. Pertanto, gli uomini dell’Ufficio Passaporti della Divisione P.A.S. sono pronti a ricevere le mail di chi, non avendo particolari problemi o particolari condizioni familiari, chiede di ottenere il passaporto inoltrando l’istanza direttamente da casa.

Maggiori e dettagliate informazioni su www.poliziadistato.it, Questura di Catania, alla categoria Servizi (http://questure.poliziadistato.it/Catania/articolo-6-150-83071-1.htm). 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento