Legalità

Catania, movida: con la polizia presente è cambiata la musica!

Movida
Movida
2 nov 2014 - 12:19

CATANIA - Anche in questo fine settimana sono proseguiti i servizi di controllo del territorio nella zona del centro storico. In particolare la Polizia di Stato ha eseguito i servizi, come di consueto, nella serata di sabato e la notte della domenica, indirizzando l’attenzione sulla piazza Teatro Massimo e zone limitrofe, dove si svolge la movida.

Sotto la direzione di un funzionario dell’ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico, dalle ore 19:00 di sabato si sono messi al lavoro 2 equipaggi della questura, 2 unità della squadra a cavallo e 2 unità della squadra cinofili, che hanno presidiato piazza Teatro Massimo, mentre le unità cinofile percorrevano anche le vie limitrofe, frequentate dagli spacciatori.

Anche in piazza Spirito Santo è stato effettuato un presidio della polizia di Stato.
Nel corso della notte la Piazza Teatro Massimo è stata presidiata anche con un camper della polizia di Stato. Nelle vie percorse da migliaia di giovani, anche la presenza di 2 pattuglie motorizzate “antiscippo” della squadra mobile.

Non si sono registrati fatti di rilievo ad eccezione di alcuni episodi iniziali di liti tra giovani che sono state immediatamente segnalati dai cittadini presenti e che, all’immediato intervento degli agenti venivano sedate.

Come avvenuto giovedì scorso, allorchè un cane antidroga consentiva l’arresto di uno spacciatore, anche ieri sera, nel corso della sua perlustrazione, il cane “Aly”, dell’unità cinofila ha indotto gli agenti a controllare un cittadino extracomunitario seduto su un marciapiede di via Sant’Orsola. Immediatamente perquisito, nascosto negli slip, veniva rinvenuto un involucro contenente “cannabis indica”.
L’uomo, nativo del Gambia, è stato deferito all’A.G. per detenzione ai fini di spaccio.

Il servizio di controllo del territorio ha avuto, certamente, positivi risultati in termini di “deterrenza” di condotte criminose e di episodi di aggressione. La presenza degli agenti in uniforme e del cane di “ronda” hanno avuto un impatto preventivo evidente, con ricadute positive sulla percezione di sicurezza dei cittadini alcuni dei quali hanno esternato apprezzamento al funzionario per l’attività delle forze di Polizia.

Al questore, alla squadra mobile ed a tutte le unità impegnate in questo servizio va l’apprezzamento, unito al ringraziamento, non solo degli abitanti della zona ma dell’intera città. A loro si aggiunge quello di Newsicilia.it che sosterrà l’azione del ripristino della legalità e di comportamenti civile nel popolo della Movida.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento