Indignazione

Catania “invasa” dai problemi e intanto a Madrid… Enzo Bianco canta e balla con Raffaella Carrà

enzo bianco balla con carrà
6 giu 2017 - 08:30

CATANIA - Una Catania “invasa” dai problemi dove niente funziona e tutto va a rotoli. Dove ogni angolo di strada ha un buco e dove i cittadini stentano a vivere… in tutto questo, dall’altra parte del mondo, il sindaco Enzo Bianco canta e balla con Raffaella Carrà

È quanto accaduto durante la rassegna “Passione Italia/Festa nazionale italiana” in cui il primo cittadino dell’hinterland catanese, insieme con il sindaco di Madrid Manuela Carmena, ha accolto una delle “dive” della televisione italiana ballando e cantando a suon di “Tanti auguri”.

“A Madrid un’altra giornata positiva per la Città di #Catania. Il terzo giorno di eventi promossi dall’Ambasciata italiana in #Spagna si è misurato con la suggestione di una storica piazza nel cuore di #Madrid, il Conde Duque, che ospiterà fino al 4 giugno l’esposizione “Passione Italia” organizzata dalla Camera di Commercio italiana in Spagna”, scrive Enzo Bianco.

“Ieri la grande serata inaugurale con la Città di Catania ospite d’onore e migliaia di persone a visitare gli stand, tra cui quello catanese che ha proposto ininterrottamente decine di video e di immagini sulla Città, il patrimonio archeologico e architettonico, l’Etna e il suo territorio, il mare, Bellini e il Teatro, la Festa di #SantAgata. Ho accolto al suo arrivo il Sindaco di Madrid, Manuela Carmena e insieme all’Ambasciatore Sannino e al Presidente della Camera di Commercio Pizzi, poi insieme abbiamo salutato il pubblico dal palco, presentando un video su Catania e accogliendo la madrina della serata, Raffaella Carrà, tra l’ovazione del pubblico. Manuela Carmena, Sindaco di Madrid, ha salutato la Città di Catania accogliendola ufficialmente come ospite d’onore al Conde Duque. A concludere la serata è stato infine lo spettacolare videomapping, proiettato sulla facciata della Chiesa del Conde Duque, che ha raccontato in un crescendo di immagini e suoni, la storia e la bellezza della nostra città. Il lungo applauso finale ha raccontato la gioia e l’apprezzamento del pubblico”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA