Prefettura

Catania: incontro per il Teatro Bellini, assenti Cda e sovrintendente

catania precari sindacati
5 nov 2015 - 16:25

CATANIA - Continua l’agonia dei dipendenti del Teatro Vincenzo Bellini di Catania. 

Le speranze erano aumentate con l’insediamento del nuovo sovrintendente, Roberto Grossi, si sperava che avrebbe aggiunto tra i punti fondamentali in agenda anche l’assunzione a tempo indeterminato dei dipendenti ancora precari. 

Le diverse persone che attualmente lavorano per il Teatro Bellini hanno un contratto part-time, di trenta ore la settimana, che scadrà il prossimo 31 dicembre 2015. 

Gli unici che al momento hanno ripreso il regolare servizio sono gli uomini della vigilanza antincendio, dopo essere stati sospesi dalla mansione per tutto il mese d’agosto. 

Oggi era previsto in prefettura un incontro tra il sindacato SNALV – Confsalv, rappresentato dal segretario provinciale Antonio Santocito, gli esponenti del Cda e il sovrintendente Grossi. Ma sia cda sia Grossi non si sono presentati. 

riunione Prefettura-sindacati lavoratori Bellini

Presenti all’incontro c’erano soltanto il direttore amministrativo, Domenico Amich, il suo vice, Alfio Maria Ferlito, e il capo del personale. 

Lo scopo che si voleva raggiungere oggi era quello di chiedere un quadro complessivo del bilancio del teatro, con particolare riguardo ai fondi per i contratti a tempo indeterminato per i dipendenti. 

Adesso il Teatro Bellini vive alla giornata, quando in realtà avrebbe bisogno di una manutenzione costante” questo quanto affermato da Antonio Santocito, segretario provinciale SNALV – Confsal, che ha aggiunto che la prefettura si è impegnata per organizzare un’altra riunione fra dieci giorni.

 

Commenti

commenti

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento