Criminalità

Catania, tra gli interventi dei carabinieri, fermato un nigeriano per tentato scippo

carabinieriarresto
18 mar 2015 - 17:38

CATANIA - Nonostante i pensionati di oggi abbiano già i loro problemi ad arrivare a fine mese, continuano le rapine fuori dalle poste ai danni dei poveri anziani.

Ed è proprio in una di queste che, fuori dall’ufficio postale di via Cavour, a Riposto, i militari hanno fermato un 32enne nigeriano mentre tentava di scippare una pensionata.

Intorno alle 13.30, infatti, durante il quotidiano servizio anti-rapina svolto negli uffici postali di competenza, i carabinieri del comune etneo hanno notato un uomo di colore che aveva rivolto la sua particolare attenzione su di una pensionata che, poco prima, aveva ritirato dei contanti allo sportello. I militari, intuendo le intenzioni del malvivente, sono scesi immediatamente dall’auto bloccandolo nel preciso istante in cui stava tentando si scippare la borsa alla poveretta.

Il magistrato, con una decisione che non avrà di certo reso felice la vittima, dopo averne convalidato l’arresto, ha disposto che il 32enne residente a Catania, fosse rimesso in libertà.

CATANIA, SORVEGLIATO SORPRESO IN MOTO SENZA PATENTE. ARRESTATO

Ieri sera, i carabinieri della compagnia di Piazza Dante hanno arrestato, in flagranza di reato, il 49enne catanese Michele Balsamo, per inosservanza degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale, con obbligo di soggiorno.

balsamo michele 28051965 foto del 2014

L’uomo, fermato dalla pattuglia in via della Concordia alla guida di uno scooter Honda SH 300 senza patente, revocata al momento della disposizione della sorveglianza speciale, è stato poi relegato ai domiciliari in attesa di giudizio per direttissima.

ACIREALE, VIOLAVA L’OBBLIGO DI DIMORA IMPOSTO DAL GIUDICE. ARRESTATO 42ENNE

Salvatore Liscone, 42enne di Acireale, era stato sorpreso dai carabinieri, l’1 marzo scorso, mentre era fuori dalla propria abitazione, violando così l’obbligo di dimora imposto dal giudice, che costringeva il 42enne a restare a casa tra le 20.00 e le 7.00. Per questo motivo, il tribunale di Catania aveva deciso di aggravare ulteriormente la misura restrittiva ordinandone l’arresto e la la relegazione agli arresti domiciliari. 

LISBONA Salvatore, CT 02.12.1972

E proprio nel pomeriggio di ieri, l’equipaggio di una gazzella del radiomobile della compagnia di Acireale, ha provveduto ad eseguire il provvedimento relegando l’uomo nella propria abitazione.

ADRANO, ALTRO ARRESTO PER VIOLAZIONE SORVEGLIANZA SPECIALE

Altro episodio simile quello successo ad Adrano nella serata di ieri, quando i carabinieri della stazione di Adrano hanno arrestato il 46enne catanese Vincenzo Rosano, per inosservanza degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale, con obbligo di soggiorno.

ROSANO Vincenzo, 16.11.1968

Durante un posto di controllo i militari hanno imposto l’alt ad una Lancia Y condotta senza patente dal sorvegliato, poiché revocatagli al momento dell’imposizione della misura cautelare. Una volta arrestato, l’uomo è stato relegato ai domiciliari in attesa del giudizio per direttissima. 

 

Commenti

commenti

Giuseppe Correnti



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento