Intimidazione

Catania, dato alle fiamme l’help center Caritas. Don Galvano: “Tanta amarezza”

caritas
7 mar 2015 - 12:34

CATANIA – Grave atto intimidatorio ai danni del Centro di Ascolto dell’Help Center della Caritas diocesana di Catania.

Tra le ore 6,30 e le 7,00, ignoti si sono introdotti all’interno della struttura dall’ingresso delle Ferrovie e dopo aver messo a soqquadro l’ufficio, hanno dato fuoco ai documenti cospargendoli di candeggina, sottratta dagli armadietti.

Solo il tempestivo arrivo alle 7:30 dell’assistente sociale, Valentina Calì, ha scongiurato il peggio. Allertati i vigili del fuoco hanno spento le fiamme che si stavano propagando per tutto l’ufficio.

Il resto dei locali dell’Help Center: cucina, servizi igenici e la stanza per raccolta dei vestiti non sono stati oggetto di vandalismo e danni. Sul fatto indaga la Polizia. In mattinata i locali sono stati ripuliti e resi agibili per la mensa serale delle ore 18,30 cosi da permettere ai volontari di preparare, come di consueto, i pasti serali per i poveri della città.

La Caritas dopo l’ennesimo episodio di vandalismo – l’anno scorso ignoti si introdussero all’ Help Center – si attrezzerà di un sistema di video-sorveglianza.

Sconcerto e preoccupazione sono stati espressi dal direttore della Caritas Don Piero Galvano: “Un episodio che lascia amareggiati soprattutto per la modalità con cui è stato messo in atto, bastava poco che andasse in fumo tutto la struttura. Ogni giorno il Centro Di Ascolto riceve tante richieste d’aiuto, noi facciamo il possibile per venire incontro alle esigenze di tutti. In ogni caso la violenza non va giustificata, anche tra coloro che sono poveri. Tutti dobbiamo convertirci a Dio”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento