Inciviltà

Catania: controlli a tutto campo, è caccia ai “furbetti” della differenziata

Raccolta differenziata
15 giu 2016 - 10:54

CATANIA - Ancora un altro passo verso una Catania più ecologia, più pulita. Dopo i bollini rossi di avvertimento sui sacchi della spazzatura in cui i rifiuti non rispettavano le direttive sulla raccolta differenziata, oggi scattano i controlli a campione.

Che qualche furbetto cercasse di eludere le regole non è di certo notizia nuova, ciò che importa è che adesso si inizia a fare sul serio passando alle sanzioni.

Chi non separa correttamente i rifiuti, lasciandoli davanti al proprio portone nel giorno e nell’orario stabilito dal calendario, rischia di vedersi fare una bella multa.

E sono ancora molti coloro che sbagliano, nonostante i dati diffusi dal Conai dicano il contrario. Per il momento i sacchetti non idonei non vengono ritirati ed il marchio rosso “rifiuto non conforme” è applicato per far capire ai proprietari-sporcaccioni che qualcosa non va.

È indicato un numero verde cui rivolgersi per avere gli opportuni chiarimenti, ma basterebbe semplicemente tenere a mente che se al nord ce la fanno non dev’essere poi così difficile imitarli.

Vittoria Marletta



© RIPRODUZIONE RISERVATA