Vandalismo

Catania, colla nel lucchetto del Bastione. Il comitato denuncia: “Una ritorsione”

colla
18 gen 2015 - 12:20

CATANIA - Brutta sorpresa per il Comitato Antico Corso che in una nota su facebook denuncia una ritorsione avvenuta nel luogo che proprio loro hanno cercato di far rinascere: il Bastione degli Infetti.

“Ieri, squadre del comune di Catania – spiega il Comitato – nel contesto del contrasto alla illegalità, hanno rimosso una recinzione abusivamente posta a delimitare un area sovrastata da una gigantografia Agatina nel quartiere Antico Corso all’angolo con via Torre del Vescovo”.

“La risposta - denuncia il Comitato - è stata pressoché immediata, infatti nella notte, ignoti hanno versato del collante nel lucchetto che “apre” il “Bastione Degli Infetti” luogo del cuore per la campagna FAI 2014, lo ha reso inservibile ed ha impedito l’ingresso di un folto gruppo di cittadini impegnati in un percorso di “Urban Trekking””.

“Ormai le ritorsioni fisiche e simboliche – aggiunge la nota - a Catania sono all’ordine del giorno come chiara risposta di quella parte che vuole sprofondare la città nel baratro dell’illegalità, contrastando le istituzioni e cittadini che si adoperano per dare dignità, decoro e partecipazione. Su questa strada non esiste possibilità di immaginare un futuro per la nostra città e per i nostri figli”.

“Con il Bastione degli Infetti - conclude la nota -, attraverso il lavoro e l’impegno volontario, il Comitato ha restituito alla città un luogo rappresentativo che è anche il cuore di un’area archeologica ingiustamente ed inopportunamente “negata”. Sforzi personali, privi di tornaconto, sono serviti ad accendere una piccola fiammella nel buio dell’oblio, ed ecco arrivare la belluina risposta che offende perché ne disprezza il lavoro come elemento di appartenenza”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento