Sociale

A Catania nuovo centro di accoglienza: 25 uomini potranno finalmente trovare casa

Dormitorio-luminoso
6 mar 2017 - 11:43

CATANIA - La famiglia vincenziana è ormai da tempo affermata nel settore del sociale promuovendo numerose opere di carità per i poveri e i bisognosi catanesi.

Tra i suoi progetti vanno ricordati: la locanda del Samaritano, la casa della carità, la comunità femminile “La Conchiglia”, la “Casa del sorriso” per i ragazzi con disagio sociale e i due dormitori maschile e femminile destinati alle persone senza dimora italiani e stranieri.

L’ultima opera di beneficenza riguarda la casa maschile dedicata a San Vincenzo De’ Paoli, nata non da finanziamenti pubblici, ma affidandosi unicamente alla carità e alla provvidenza, che sarà inaugurata a breve e darà la possibilità a 25 uomini senzatetto di trovare finalmente un posto dove dormire e ripararsi. Si trova in via Sant’Agostino, praticamente nel centro storico, all’interno di un locale concesso in comodato d’uso gratuito dall’Asp di Catania.

Inoltre, il nuovo centro di accoglienza presenta delle novità, in quanto non si limiterà a donare il semplice posto letto, ma attraverso laboratori di vita comune, verranno proposti percorsi individuali di uscita dal disagio e di reinserimento sociale.

Inoltre, un’altra idea che dovrebbe nascere al suo interno è la creazione di un centro diurno che possa accogliere anche la redazione di TeleStrada Press, giornale di strada, nato da un progetto che prevede il reinserimento al lavoro di persone senza dimora o con disagio sociale.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA