Fenomeno

Catania avvolta dalla nebbia, chiuso l’aeroporto

Catania invasa dalla nebbia: arriva 'la lupa che viene dal mare'
24 mar 2017 - 18:24

CATANIA – Catania vittima della nebbia marittima o più comunemente chiamata ‘La lupa che viene dal mare‘. 

Il porto di Catania è stato a lungo completamente avvolto dalla nebbia che ha reso impossibile camminare e soprattutto ha bloccato le navi in partenza e in arrivo.

Le zone colpite dalla ‘Lupa’ si estendono fino a Ognina e nell’Acese a Capomulini.

Nel pomeriggio è stato chiuso anche l’aeroporto di Fontanarossa e tutti i voli in arrivo sono stati dirottati a Comiso.

Ma da quando la nebbia si crea a quote così basse?

Scientificamente, per far sì che questa nebbia densa ricopra completamente le coste, è necessaria la presenza di un flusso mite da sud generato da un rinforzo dell’anticiclone subtropicale africano. 

In aggiunta la superficie marina dovrà essere molto fredda in modo da raffreddare gli strati bassi dell’atmosfera vicini alla superficie marina. A questo punto, l’acqua marina a contatto con l’aria mite comincia ad evaporare tendendo a condensarsi rapidamente e formando così piccole gocce di vapore. Quando la temperatura dell’aria raggiunge quella della rugiada si forma la nebbia che viene spinta sulle coste dalle brezze marine.

Al momento non sono riscontrati problemi causati dalla nebbia densa che ha ricoperto le coste, a parte naturalmente la chiusura di Fontanarossa, ma la situazione è in miglioramento.

Commenti

commenti

Roberta Rapisarda



© RIPRODUZIONE RISERVATA