Abuso

Adrano, atti sessuali con alunno disabile: in manette un insegnante

Abuso
8 nov 2016 - 15:29

ADRANO - Su disposizione della Procura Distrettuale di Catania. il personale del Compartimento della Polizia Postale di Catania e dell’Arma dei Carabinieri ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal GIP del Tribunale etneo nei confronti di un insegnante di 66 anni residente a Biancavilla, ritenuto responsabile di avere compiuto atti sessuali su un ragazzo affetto da inferiorità psichica, minore all’epoca dei fatti.

L’indagine è stata avviata dai Carabinieri di Santa Maria di Licodia, dopo aver avuto notizia circa la presenza di immagini intime sui cellulari di alcuni studenti che ritraevano la giovane vittima e il docente. Il pubblico ministero ha immediatamente ascoltato alcuni dei minori ed altre persone in grado di dare delle informazioni sui fatti, delegando la Polizia Postale ad ulteriori accertamenti tecnici nonché ad una perquisizione locale ed informatica nei confronti dell’insegnante finito in manette.

Numerosi e gravi gli elementi probatori emersi che hanno consentito all’autorità giudiziaria di effettuare l’arresto. Il 66enne insegnava nel circolo didattico Sante Giuffrida di Adrano.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA