Terrorismo

Catania, arrestato giovane tunisino a Fontanarossa: si dirigeva a Parigi

aeroporto fontanarossa catania
26 nov 2015 - 16:58

CATANIA - Stava per imbarcarsi sul volo Catania-Parigi quando gli agenti della polizia l’hanno fermato e successivamente arrestato.

Ecco ciò che è accaduto in tarda mattinata all’aeroporto Fontanarossa di Catania dove Mohamed Abidy, 23 enne tunisino, stava per imbarcarsi con una carta d’identità italiana falsa. Il giovane è stato intercettato da una delle pattuglie della polizia di frontiera durante i controlli preventivi dei passeggeri diretti all’aeroporto parigino di Orly.

Il cittadino tunisino ha mostrato una carta d’identità, rilasciata da un Comune siciliano, non valida per l’espatrio. Alle contestazioni degli agenti, ha risposto con prepotente atteggiamento al punto da indurre i poliziotti ad accompagnarlo negli uffici dell’aerostazione, dove è stato perquisito.

Nel bagaglio del tunisino è stata trovata una seconda carta d’identità italiana valida per l’espatrio, fatto incongruente con il suo status di cittadino tunisino.

Dopo approfondimenti investigativi è emersa la contraffazione della carta d’identità trovata nel bagaglio, anch’essa rilasciata da un Comune della Sicilia. Inoltre ulteriori accertamenti hanno permesso agli investigatori di riscontrare che il magrebino, pur essendo titolare di permesso di soggiorno italiano, in realtà lavora in nero per una società di Parigi.

La vicenda avviene un giorno dopo l’arresto di un 25 enne pakistano all’aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo, che stava per imbarcarsi su un volo Palermo-Parigi con un passaporto falso.

L’operazione rientra nell’ambito dei controlli antiterrorismo, che sono stati innalzati anche in Sicilia.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA