Disservizi

Catania: no apertura ufficiale per solarium Europa? I bagnanti non si fermano

20150706_123017
7 lug 2015 - 06:35

CATANIA - Non hanno più resistito e sono entrati per fare un bel tuffo a mare. Parliamo degli assidui frequentatori del solarium di piazza Europa che, stanchi dei continui ritardi per la costruzione della piattaforma e la conseguente messa a norma, ieri mattina sono entrati nello stabilimento senza che questo sia stato, ancora, ufficialmente aperto al pubblico.

Mentre, infatti, i termometri promettono temperature sempre più calde e il resto degli stabilimenti offerti dall’amministrazione sono già stati messi in funzione, la macchina del solarium di piazza Europa stenta a partire.

Nonostante sia il sindaco Enzo Bianco sia l’assessore Rosario D’Agata avessero tranquillizzato tutti, auspicando una veloce apertura entro la fine del mese di giugno, ecco che permane la fase di stallo.

Nessun servizio di salvataggio, quindi, né di ristorazione per i catanesi ma anche per i turisti che ieri hanno goduto del cocente sole siciliano e di un bel bagno a mare a pochi passi dal centro della città.

Aumenta il livello del disservizio se si pensa che si tratta di uno dei pochi, per non dire l’unico, stabilimento gratuito privo di barriere architettoniche ma anche dotato di una scivola che permette ai disabili il confortevole ingresso a mare.

“È assurdo che i tanti disabili che frequentano questo posto debbano subire questo ritardo” – dichiara Maria una studentessa catanese.

Ecco perché in tanti hanno deciso di sfidare la sorte, in gran parte aiutati dall’apertura dell’ingresso alla piattaforma. Se, infatti, l’accesso diretto è ancora chiuso con i catenacci, quello che porta alla piazzetta adiacente alla piattaforma invece concede il libero passaggio anche ai bagnanti.

Non si sa se questo comportamento porterà a velocizzare i lavori ciò che è certo però è che se si continua ad aspettare si rischia che arrivi la fine dell’estate senza avere permesso ai cittadini di fare alcun bagno.

Se anche voi, da casa desiderate segnalarci disservizi scrivete a redazione@newsicilia.it.

Commenti

commenti

Vittoria Marletta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento