Turismo

Catania, porto e aeroporto, parlano gli imprenditori

Giuseppe Ursino
24 gen 2015 - 18:33

CATANIA - Abbiamo già discusso delle polemiche che hanno colpito il commissario dell’autorità portuale di Catania, Cosimo Indaco, in un precedente articolo.

Oggi, torniamo a discutere del porto di Catania attraverso le parole di Giuseppe Ursino, membro del Tavolo per le imprese, un’aggregazione di imprenditori nata a Catania tre anni fa. La missione comune dell’aggregazione è essere propositivi per il territorio, senza prendere alcuna posizione politica e concentrandosi solo sul comune obiettivo di migliorare la situazione della città.

“La città si riprende economicamente se arrivano turisti e crociere, e per tale ragione dobbiamo essere pronti ad accoglierli”  dice Ursino, che sostiene l’idea della necessità di aprire il porto al pubblico, seguendo l’esempio dei porti delle grandi città marinare come Barcellona o Marsiglia, i quali, proprio per questa loro caratteristica, vengono valutati come centro di ritrovo essendo il punto di massima concentrazione di ristoranti e locali.

“Chi è fattivo e cerca di salvare la situazione viene additato da chi ha paura del cambiamento. Al contrario bisognerebbe capire che se c’è un’idea valida per la città bisogna appoggiarla al posto di discriminare e isolare chi la avanza - continua Ursino -. In un’economia di guerra come quella nella quale si trova oggi Catania dove la fame mette in ginocchio i cittadini, mettersi contro l’apertura del porto è un crimine contro la città”.

Per quanto concerne l’aeroporto, Ursino dichiara che i membri del Tavolo sono favorevoli alla privatizzazione della struttura, nel momento in cui – sostiene - la gestione pubblica rallenta i processi di crescita della Sicilia orientale:

“C’è un progetto quarantennale per l’aeroporto ma siamo già in ritardo di due anni – conclude Ursino – per Catania c’è necessità di voli diretti e diminuzione dei costi dei voli. Inoltre avremmo bisogno di una seconda pista”.

Per maggiori informazioni sulle iniziative dell’aggregazione, è disponibile il sito: www.iltavolo.it

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento