Sciopero

Caso Tecnis: continua la protesta a Catania

tecnis-61114-2-670x596
17 feb 2016 - 10:56

CATANIA - Non accenna a smettere la protesta dei lavoratori della Tecnis, in sciopero già da lunedì scorso.

Questa mattina, numerosi dipendenti dell’azienda si sono divisi in diversi cantieri per dimostrare il loro disappunto per il mancato pagamento degli stipendi dei mesi di settembre e ottobre 2015, oltre quello di gennaio di quest’anno. Così, gli operai del cantiere della Metropolitana in via Milo e di quello dell’ospedale San Marco a San Giorgio hanno incrociato le braccia. 

Insieme a loro, anche quelli del cantiere Nord-Sud Enna Mistretta, che stanno protestando di fronte la sede della Tecnis in via Almirante 23.

La ditta, non solo è in arretrato con gli stipendi, ma ha anche circa 300 milioni di euro di debiti: 200 dei quali con le consortili, 100 con i fornitori.

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA