Lavoro

Caso Myrmex, arriva l’epilogo: licenziati 62 dipendenti

Myrmex
6 feb 2016 - 11:08

CATANIA - Hanno lottato fino all’ultimo momento per mantenere il proprio posto di lavoro ma, per 62 dipendenti della Myrmex, questa volta non c’è più niente da fare: è stato disposto il licenziamento definitivo.

Si tratta di una vicenda difficile da accettare perché parliamo di un’azienda di eccellenza nel campo della ricerca farmaceutica.

Un lento declino quello del laboratorio di ricerca che nel 2011 venne ceduto per un euro dalla Wyeth alla Myrmex. In quegli anni si parlò di “progetto virtuoso” perché il contratto prevedeva la richiesta di un patto di stabilità occupazionale alla Myrmex s.p.a.. In sostanza l’azienda si impegnò a non dichiarare lo stato di crisi aziendale né ad avviare procedure di licenziamento collettivo, né procedure di licenziamento individuale nel corso dei ventiquattro mesi successivi rispetto alla data in cui era avvenuta la cessione.

Dettaglio da non trascurare è che la Myrmex ricevette 15 milioni per lo startup della nuova attività.

“Ma prima o poi i nodi vennero al pettine” e dopo un periodo di calma apparente nel 2013 la situazione dei lavoratori della Myrmex precipitò. Da li si avviò una querelle di proteste con il coinvolgimento dei sindacati che però oggi, arrivati al giro di boa, sembra non avere portato buoni frutti.

Dopo l’incontro dello scorso giovedì al Centro per l’impiego di via Coviello, infatti, è arrivato l’annuncio ufficiale da parte del consigliere delegato Celeste e sembra proprio che per i lavoratori e le loro famiglie, ormai, ci sia poco da sperare.

Vittoria Marletta



© RIPRODUZIONE RISERVATA