Processo

Caso Muos, procuratore Verzera: “Udienza rinviata al 22 luglio”

Verzera
21 mag 2016 - 06:48

CALTAGIRONE – Era programmata per oggi la prima udienza del caso Muos riguardo alle antenne sequestrate nel territorio di Niscemi.

Il processo, al Tribunale di Caltagirone, è stato rinviato al 22 luglio 2016. Questo è quanto comunicatoci dal procuratore capo di Caltagirone, Giuseppe Verzera, intervistato telefonicamente. 

“L’udienza è stata spostata al 22 luglio perchè due notifiche non sono andate a buon fine”, spiega il procuratore. “Non si poteva regolarizzare il contraddittorio”.

Verzera ci spiega come, nonostante il rinvio, “ci sono state delle anticipazioni, una ventina di costituzioni di parti civili”.

Proprio alcuni giorni fa, il legale Goffredo D’Antona, ha comunicato la decisione dell’associazione Rita Atria di costituirsi parte civile durante il processo. 

“Nella prossima udienza si discuterà sulle opinioni delle difese che dovranno spiegare la legittimità di questa costituzione”.

Dunque, a distanza di anni, bisogna ancora attendere per capire su chi ricadono le responsabilità penali. 

Chi ha autorizzato queste opere?

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA