Calcioscommesse

Caso Catania, Codacons annuncia costituzione di parte civile

Udienza Calcio Catania
28 gen 2016 - 18:41

CATANIA - Si è tenuta stamani la prima udienza riguardante l’indagine “I treni del gol”, ovvero la compravendita di alcune partite ufficiali del Calcio Catania durante lo scorso campionato di Serie B.

L’udienza è stata sostenuta dinanzi al giudice dell’udienza preliminare di Catania, la dott.ssa Cercone, e ha portato al rinvio a giudizio del presidente del Catania Antonino Pulvirenti e di altri 7 imputati: il processo è stato infatti rinviato al prossimo 3 marzo per un difetto di notifica per alcuni imputati.

In aula erano presenti Francesco Tanasi, segretario nazionale del Codacons, e gli avvocati Sardella, Altana, Di Mattea, Pisani e Patanè, che hanno annunciato la costituzione di parte civile sia per il Codacons che per tutti i tifosi assistiti e costituiti come persone offese.

Tanto quindi il tempo per i numerosi abbonati, tifosi e scommettitori danneggiati per farsi avanti ed intervenire nel processo.

I capi d’imputazione che coinvolgono la società del Calcio Catania, il presidente Pulvirenti, Pablo Cosentino, Daniele Delli Carri, Giovanni Luca Impellizzeri, Piedo Di Luzio, Fabrizio Milozzi e Fernando Antonio Arbotti, vanno dall’associazione per delinquere alla frode sportiva. 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento