Decisione

Caso “Arnone”: annullato l’arresto dal tribunale del riesame

giuseppe-arnone-8-670x426
29 nov 2016 - 16:29

AGRIGENTO - Dopo l’accusa di estorsione e la successiva custodia cautelare in carcere, l’avvocato Giuseppe Arnone è stato rilasciato dal tribunale del riesame. 
Arnone, ex consigliere comunale, era stato arrestato il 12 Novembre scrorso, quando il gip del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, revocò gli arresti domiciliari a Giuseppe Arnone, condannato per il presunto reato di estorsione. Arnone venne trasferito nel carcere di contrada Petrusa dai carabinieri di Agrigento.

Il provvedimento del gip Provenzano è stato quindi ridiscusso, anche alla presenza dei due pm titolari del fascicolo di inchiesta, Alessandro Macaluso e Carlo Cinque, i quali avevano pure presentato ricorso.

L’appello al riesame era stato presentato contro l’ordinanza di applicazione della custodia cautelare firmata dal gip di Agrigento Francesco Provenzano dagli avvocati Carmelita Danile e Arnaldo Faro. 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA