Religione

Card. Paolo Romeo lascia Palermo, al suo posto Corrado Lorefice

corrado lorefice papa
22 nov 2015 - 10:59

PALERMO - Il cardinale Paolo Romeo celebrerà stasera l’ultima funzione nella sua città d’adozione, Palermo: il rito avrà luogo nella cattedrale alle ore 18.

Il Nunzio Apostolico, per volere di Papa Benedetto XVI, ha svolto la sua funzione pastorale nel capoluogo siciliano a partire dal 10 febbraio del 2007. La nomina a cardinale è arrivata appena tre anni dopo ancora da Papa Ratzinger il quale ha “promosso” il sacerdote Paolo Romeo il 20 novembre del 2010.

Al suo posto, già da domani, ci sarà Don Corrado Lorefice, vescovo designato da Papa Francesco per guidare la diocesi palermitana. Emerge subito la profonda differenza tra i due sacerdoti, pari quasi alla diversità che caratterizza i nostri due papi: se Paolo Romeo è stato un uomo di Chiesa e di politica, abituato a barcamenarsi in situazioni di non sempre facile gestione che richiedono comunque la capacità di muoversi in determinati ambienti, Corrado Lorefice è un sacerdote a tutto tondo, più incline a vivere la parrocchia e, soprattutto, a svolgere la sua missione tra i giovani, vero nerbo della futura società.

Il pastorato del cardinale Paolo Romeo ha spesso visto il sacerdote polemizzare con la politica e con le sue figure più rappresentative. Ma il nome del prelato è legato anche ad una presunta profezia riguardante la morte del suo Papa, Benedetto XVI: su una testata giornalistica nazionale qualcuno scrisse che Paolo Romeo, mentre era in viaggio nella lontana Cina, aveva lasciato intendere che il pontefice sarebbe presto passato a miglior vita perché oggetto di un imminente attentato. In seguito tale notizia venne smentita dal diretto interessato.

Il cardinale il cui pastorato ha sempre ruotato intorno alla difesa della famiglia tradizionale e alla lotta, per così dire, contro la politica poco incline ai valori cattolici, lascerà stasera il posto a Corrado Lorefice ma, ne siamo certi, il suo ricordo aleggerà su Palermo ancora per molto tempo.

Valentina Idonea



© RIPRODUZIONE RISERVATA