Indagini

Da una carcassa bruciata scoperto un reato: due denunciati

auto monreale
6 feb 2016 - 13:11

PALERMO - L’attività che ha portato all’identificazione e successiva denuncia dei rei da parte dei carabinieri dell’aliquota radiomobile di Monreale ha inizio alle prime ore del 16 dicembre scorso, quando una pattuglia dell’arma, notate delle fiamme era giunta sul posto trovando una macchina che bruciava.

In quella circostanza non erano giunte segnalazioni al 112 e tanto meno ai vigili del fuoco.

Spente le fiamme, l’autovettura risultava priva di targhe, telaio e numeri identificativi, insospettendo i carabinieri che avevano sottoposto a sequestro la carcassa, dando inizio alle indagini e partendo da un piccolo indizio, il numero di serie del motore.

Da quel minimo indizio si è riusciti a risalire alla macchina incendiata e quindi al proprietario, che era stato visto utilizzare una macchina identica a quella andata distrutta.

Per questo motivo i carabinieri hanno fermato l’uomo mentre si trovava alla guida accompagnandolo in caserma. I successivi accertamenti hanno permesso di scoprire che l’auto in questione risultava sottoposta a sequestro.

Pertanto il conducente è stato denunciato per riciclaggio, ricettazione, incendio, e soppressione di targhe, mentre per violazione di sigilli e violazione degli obblighi di custodia è stato denunciato il proprietario dell’autovettura modificata con targhe e numero di telaio di quella bruciata.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA