Comune

Cani in spiaggia a Fondachello e padroni multati: URP di Mascali irraggiungibile

Fonte: www.mondodelgusto.it
Fonte: www.mondodelgusto.it
4 ago 2016 - 06:18

MASCALI - Vi ricordate la storia delle multe per i cani in spiaggia a Fondachello? Il cartello di divieto nascosto dietro una sorta di palco? 

Bene, avremmo tanto voluto fare un approfondimento, sentire il sindaco di Mascali e porgergli domande in merito: “Come mai il cartello è nascosto? Siete a conoscenze del fatto che non è visibile? Ma non sarebbe forse meglio preoccuparsi degli umani che inquinano la spiaggia piuttosto che dei cani?” ecc.

Avremmo voluto, ma, ci dispiace, non è possibile. 

E perché?

Andiamo con ordine, proviamo a chiamare il Comune di Mascali: fa uno squillo e parte la voce registrata “buongiorno, Comune di Mascali se vuole parlare con…” e da lì inizia a direzionarti verso i vari interni

Siamo fortunati, a noi non interessa né la polizia municipale né qualsiasi altro organo, il nostro è proprio il primo. L’URP, cioè l’Ufficio Relazioni con il Pubblico.

Avete presente quando chiamate al vostro gestore telefonico e attacca quell’odiosa musichetta registrata prima che qualcuno vi risponda? Ecco, stessa cosa, per tre giorni, da lunedì mattina a mercoledì mattina.

All’ennesima telefonata uno inizia anche un po’ a confondersi, rischiando pure di fare qualche gaffe clamorosa…

Infatti il martedì pomeriggio, quando già si iniziava a perdere ogni speranza, una vocina sembra sopraggiungere dal telefono: hanno risposto!

Si, salve - con voce scossa dall’emozione - vorremmo fare un approfondimento su una vicenda recentemente accaduta a Fondachello…“.

A Fondachello?

Si“.

Scusi - con voce tra lo spazientito e lo sconcertato - ma a me non risulta che Fondachello si trovi a Milazzo“.

No infatti, è a Mascali”.

Eh, questo è il Comune di Milazzo“.

Ah, ehm… devo aver sbagliato numero, mi scusi… buon… lavoro“.

Ora, scherzi a parte, si può stare tre giorni al telefono per mettersi in contatto con chi dovrebbe avere il compito di relazionarsi col pubblico, cioè coi cittadini? Si può arrivare ad essere così disperati (e imbranati) da sbagliare comune? 

Comunque un ultimo tentativo uno prova sempre a farlo, mercoledì pomeriggio

Ecco che torna la nostra cara amica voce registrata, ma stavolta ha un messaggio diverso dal solito: “gli uffici sono chiusi, richiami dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 14 e il lunedì e il giovedì anche dalle 15 alle 18“.

Beh, se è così che stanno le cose non c’è che da chiedere venia, chiamiamo domattina, scusate per il disturbo!

Omar Qasem



© RIPRODUZIONE RISERVATA