Servizi

Caltagirone: al via il “porta a porta” di raccolta dei rifiuti

porta-a-porta caltagirone 301014
30 ott 2014 - 10:51

CALTAGIRONEDa lunedì 17 novembre, il sistema “porta a porta” di raccolta dei rifiuti sarà esteso al quartiere Semini e ai villaggi di via Madonna della Via (dal civico 221 al civico 223) e Balatazze (via del Nastro Azzurro, via Castagna e altre strade della zona), per un totale di circa 1120 utenze.

Lo rende noto l’assessorato comunale all’Ecologia. L’inizio del nuovo sistema nelle aree interessate, sarà preceduto da una campagna di comunicazione promossa da Kalat Ambiente Srr e dal Comune, che vedrà impegnate, a partire da lunedì 3 novembre, 20 persone partecipanti ai cantieri di servizio avviati dallo stesso Comune. Contestualmente all’attività di informazione, saranno consegnati ai cittadini i kit per la differenziata (sacche di diversi colori).

Il porta a porta viene attualmente svolto nel centro storico (circa 4000 utenze) e nel Villaggio Paradiso (260 utenze). Con la sua estensione dal 17 novembre, esso coinvolgerà poco meno di 5500 utenze, pari a 13/14mila cittadini circa, vale a dire oltre un terzo degli abitanti di Caltagirone.

L’assessore Roberto Gravina sottolinea “l’utilità del lavoro che sarà svolto dai partecipanti al cantiere di servizio appositamente realizzato con l’assessorato alle Politiche sociali”. “Siamo impegnati – aggiunge l’assessore – sia pure facendo i conti con non poche difficoltà anche di carattere tecnico, a un consistente miglioramento della situazione attraverso una graduale estensione del porta a porta al resto della città”.

Puntiamo – spiega il sindaco Nicola Bonannoa superare le numerose problematiche e a raggiungere alte percentuali di differenziata, abbattendo così i costi. Si tratta di un obiettivo prioritario, per il quale confidiamo molto nella piena collaborazione dei nostri concittadini, anche perché, specie nelle ultime settimane, abbiamo purtroppo riscontrato il deplorevole fenomeno dell’abbandono di un largo numero di ingombranti, soprattutto materassi, il che, causa l’incivile comportamento di pochi, fornisce una pessima immagine della città e del suo decoro”.

Annunciati “controlli e multe salate” ai trasgressori.

Commenti

commenti

Angela Failla



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento