Violenza

Calci e pugni a convivente e figlio neonato: arrestato rumeno 26enne

foto tratta da www.ottoetrenta.it
foto tratta da www.ottoetrenta.it
23 dic 2015 - 17:41

CALATABIANOArrestato un ragazzo originario della Romania per maltrattamenti. In stato di ebrezza avrebbe aggredito convivente e figlio neonato.

La scorsa notte, i carabinieri della Stazione di Calatabiano hanno arrestato un 26enne rumeno, trovato in stato di agitazione, presumibilmente a causa di una sbronza, mentre inveiva e minacciava la convivente.

La telefonata al 112 è stata effettuata da un vicino che ha segnalato una lite tra i coniugi.

L’intervento dei militari è stato repentino e hanno accertato che la donna, una connazionale 25 enne, ed il figlio neonato, poco prima, erano stati aggrediti dall’uomo a calci e pugni per motivi futili.

Immediatamente le vittime sono state trasportate e medicate all’ospedale di Taormina e giudicate guaribili in 10 e 6 giorni.

 L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza a Catania, come disposto dall’autorità giudiziaria.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA