Caos

Cala il gelo fra i sindacati e Orlando: Palermo sotto assedio

spazzatura
1 apr 2015 - 10:38

PALERMO – Assedio a Palermo. I rifiuti e le emergenze lavoro tengono sotto scacco la città. In piazza Indipendenza, davanti alla Presidenza della Regione, si sono radunati gli attivisti del Movimento disoccupati che hanno organizzato un presidio.

A pochi metri gli addetti alla pulizia e sanificazione della cooperativa University. In via Cavour, di fronte alla prefettura, invece, si sono presentati gli operatori della formazione reduci dalla fumata nera di due giorni fa al tavolo regionale.

Intanto, si riaffacciano i timori legati a un nuovo braccio di ferro tra l’amministrazione Orlando e la Rap, l’azienda di igiene ambientale del Comune, nata dalle ceneri della decotta Amia: sono bastate sei ore di assemblea , ieri, spalmate su tre turni – antimeridiano, pomeridiano e notturno – per produrre cumuli di immondizia dalla periferia al centro storico, senza risparmiare i siti culturali. E questo a ridosso della Pasqua e sotto gli occhi delle migliaia di turisti che affollano le strade del capoluogo. 

Oggi e domani sono previste altre assemblee. Una situazione che ha fatto scendere il gelo tra i sindacati e il primo cittadino che si è detto pronto a recarsi in procura per presentare un esposto sui disservizi. 

Immediata la replica delle organizzazioni dei lavoratori: “Pronti ad accompagnarlo per denunciare le inadempienze dell’amministrazione”. 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento