Tragedia

Cadono nella cisterna di una nave: tre operai morti, uno in gravissime condizioni

nave siremar
29 nov 2016 - 18:24

MESSINA - Stavano eseguendo dei lavori nella cisterna della nave Sansovino della Siremar, ormeggiata al molo Norimberga del porto di Messina quando sei operai si sono sentiti male e tre di loro sono morti

È accaduto tutto all’improvviso: gli operai stavano pulendo i serbatoi del carburante quando, in preda a malori, sono precipitati all’interno della cisterna. 

Gli uomini sono stati recuperati da diverse squadre di vigili del fuoco che, immediatamente, sono intervenute sul posto. Il primo ufficiale messinese, Christian Micalizzi, è morto sul colpo mentre altri due sono stati trasportati agli ospedali più vicini. Il secondo ufficiale di coperta di Lipari, Gaetano D’Ambra, è deceduto durante il tragitto; l’altro, Santo Parisi, un operaio arrivato da Terrasini, appena giunto all’ospedale “Papardo” di Messina. Un quarto operaio, Ferdinando Puccio, è in gravissime condizioni. 

Stanno bene, invece, il comandante della nave Salvatore Virzì e il nostromo Nino Lombrardo.

Intanto, la Procura di Messina ha aperto un’inchiesta mentre le indagini sono state affidate alla Capitaneria di Porto di Messina

Rossana Nicolosi



© RIPRODUZIONE RISERVATA