Quadri

“La buona scuola procede”. E da oggi al timone c’è anche Rosa Di Mauro

20160219_111530
19 feb 2016 - 19:07

CATANIA - “La mia neo-elezione mi emoziona molto perché sono la prima donna a ricoprire il ruolo di presidente provinciale all’interno dell’Anquap. Collaboro con l’associazione da parecchi anni e cercherò di seguire l’esempio di chi mi ha preceduta in questo incarico mantenendo sempre viva la voglia di mettere le mie conoscenze giuridiche al servizio dei colleghi”.

Non nasconde l’entusiamo Rosa Di Mauro la presidente provinciale, subentrante a Vincenzo Meccia, all’interno dell’Associazione Nazionale Quadri delle Amministrazioni Pubbliche, un sindacato che rappresenta i direttori dei servizi generali amministrativi e gli assistenti amministrativi.

Oggi, infatti, all’interno dell’Istituto G. Parini si è respirata aria di novità. La delegazione della provincia di Catania, costituita da 180 membri tra cui assistenti tecnici, collaboratori scolastici e docenti, si è riunita proprio per l’elezione dei nuovi organi statutari.  

In sostanza, al termite del corso di formazione “La Buona Scuola procede” rivolto ai dirigenti scolastici, docenti, personale tecnico-amministrativo, i rappresentanti dell’associazione, insieme con il presidente nazionale Giorgio Germani, hanno votato.  Da ciò è scaturita la nomina, oltre che della neo presidente provinciale, anche di quattro delegati che andranno al congresso nazionale a Peastum e quattro consiglieri regionali.

“Ho ricoperto con dedizione il ruolo di presidente per quattro anni, ora è tempo di passare il testimone - dichiara l’ex presidente provinciale Vincenzo Meccia -. Mi piace definire il nostro sindacato come quello ‘tecnico’. Noi cerchiamo sempre di essere puntuali con gli aggiornamenti, forniamo software e corsi di aggiornamento abbastanza qualificati come quello di oggi a cui sono presenti almeno dieci dirigenti scolastici della provincia”.

Non si è fatto attendere anche l’intervento del dirigente scolastico della scuola G. Parini Carmela Trovato, che è intervenuta durante una giornata dalla tematica così Importante: “Il decreto ‘Buona Scuola’ è attivo da pochi mesi, sebbene mostri delle criticità noi siamo aperti ai cambiamenti purché la formazione dei ragazzi resti al centro dell’interesse comune - conclude la Trovato -. Per quanto concerne la stabilizzazione del precariato pare che si stia procedendo sulla via giusta: negli ultimi mesi ci sono state molte assunzioni”.

Vittoria Marletta



© RIPRODUZIONE RISERVATA