Provvedimenti

Botte da orbi al Palamangano per mondiali arti marziali: scattano i sette Daspo

marziali
30 nov 2016 - 10:33

PALERMO – Una vera e propria rissa al Palamangano in occasione dei mondiali di arti marziali, ha fatto scattare i sette Daspo.

È quanto è accaduto lo scorso fine settimana: una vera propria resa dei conti tra un minorenne italiano ed uno inglese che ha creato il parapiglia generale a cui hanno preso parte anche gli allenatori ed i parenti dei contendenti.

In sostanza, il questore Guido Longo ha emesso i provvedimenti di divieto ad assistere a manifestazioni sportive punendo due palermitani e cinque inglesi tra i partecipanti alla prima giornata campionato mondiale di kickboxing“.

Nello specifico, i destinatari del Daspo sono gli inglesi S.A.H. (46 anni), B.T.H. (16), J.J.H. (15), T.H. (30) e R.H. (62) e i palermitani M.G. (50) e C.G. (17); ritenuti responsabili delle condotte violente dello scorso 26 novembre, ovvero della scazzottata che sarebbe nata per questioni agonistiche.“ 

Tali provvedimenti prevedono un divieto, per la durata di tre anni, di accesso all’interno di impianti sportivi del territorio nazionale laddove si disputi qualsiasi competizione sportiva e di qualsiasi livello agonistico, facendo inoltre divieto di partecipare a tutte le competizioni ufficiali di arti marziali, agli incontri a carattere amichevole e a quelli organizzati per finalità benefiche.

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA