Disagi

Bloccati da due giorni all’aeroporto di Londra per la nebbia: l’incubo di una famiglia di Gela

british-airways-478x276
19 dic 2016 - 17:55

GELA - Una viaggio dagli Usa in Sicilia si è trasformato, per una famiglia di Gela, in un vero e proprio incubo. 

Per due giorni i sei componenti sono rimasti bloccati all’aeroporto di Londra a causa della fitta nebbia. 

Secondo quanto raccontato dal capofamiglia, Claudio Guastella, tecnico informatico e dalla moglie, Stefania Pistritto, giornalista, la compagnia Brithish Ariways per 5 ore circa, sabato scorso, non avrebbe dato alcuna comunicazione sulla durata dell’attesa. 

Marito e moglie, insieme ai loro 4 figli, sarebbero stati invitati a trovare un alloggio in albergo a proprie spese. La stessa cosa è accaduta nella serata di domenica scorsa. 

Tanti i disagi per la famiglia siciliana che, nel frattempo, avrebbe perso la coincidenza col volo interno in Italia che da Roma li avrebbe portati all’aeroporto di Catania per poi giungere a Gela. È proprio qui che i parenti li attendono per le vacanze natalizie. 

Fortunatamente, grazie ad un appello e ad un messaggio di protesta della signora Pistritto alla British Airways, la famiglia è riuscita a partire per l’Italia con un volo nel tardo pomeriggio di oggi. 

La preoccupazione è ora per il prossimo 3 gennaio, giorno in cui i sei gelesi dovrebbero far ritorno a San Francisco con la stessa compagnia aerea. 

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento