Operazione

Blitz della polizia di Stato: sequestrati beni a Luciano Salanitro, affiliato ai Santapaola-Ercolano

barrr
6 ago 2015 - 10:28

CATANIA - Ancora una volta la mafia viene colpita nel suo patrimonio, considerato unico vero punto debole. 

Gli uomini della polizia anticrimine hanno appena concluso un’operazione che ha portato al sequestro di beni mobili e immobili appartenenti a Luciano Salanitro, affiliato alla cosca mafiosa Santapaola – Ercolano. 

Il decreto di sequestro, emesso dal tribunale di Catania, nasce su proposta del questore Marcello Cardona come misura di prevenzione patrimoniale nel confronti del pregiudicato quarantottenne. 

Le indagini hanno permesso di sottrarre a Salanitro due appartamenti nel territorio catanese, due auto, una Smart e una Mercedes classe A, due scooter SH 300 e il bar Rivombrosa con gestione familiare per un valore di un milione di euro oltre a numerosi conti correnti e contanti per 12.350 euro. 

Salanitro era stato già arrestato nell’ottobre del 2012 per reati di affiliazione alla produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti, una vera e propria “piazza di spaccio” allestita in un cortile del centro storico con il supporto dei familiari. 

Commenti

commenti

Francesca Guglielmino



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento